Bilancio di previsione: Palazzo di Città risponde alla Cgil

Sport e Periferie: il Comune di Gravina partecipa al bando ministeriale
06/11/2020
Borse di studio per il personale di asili nido e scuole per l’infanzia
12/11/2020

Bilancio di previsione: Palazzo di Città risponde alla Cgil
La vicesindaca Matera: «Accuse pretestuose: noi sempre pronti al dialogo»

«Le critiche giunte dalla Cgil ci sembrano in parte infondate, in parte ingenerose».
Lo dice la vicesindaca Maria Nicola Matera, delegata al Bilancio, in riferimento alle accuse mosse dalla Camera del Lavoro all’indirizzo dell’amministrazione comunale, in ordine ai presunti ritardi nell’approvazione del bilancio di previsione 2020. «Ci si accusa di ritardo nell’approvazione di un documento i cui termini, in realtà, sono stati fissati dal Governo al 31 Ottobre. Si sostiene che vi sia il rischio di un commissariamento del Comune per il mancato rispetto di tale ultimo termine, mentre così non è. Si aggiunge che il Comune non avrebbe ottemperato alla diffida inoltrata dalla Prefettura, mentre alcuna diffida è ad oggi pervenuta», osserva la vicesindaca Matera, offrendo chiarimenti nel merito delle questioni sollevate. «Neppure risponde a verità – aggiunge – che l’amministrazione comunale non abbia ricercato il confronto con i sindacati, ai quali anzi il bilancio con la correlata documentazione è stato inviato per gli approfondimenti del caso. Semplicemente, ritengo che anche a causa della pandemia siano venuti meno, per tutti, punti di riferimento certi, nel quadro di una situazione sanitaria che ha stravolto l’ordinarietà imponendo di affrontare costantemente l’emergenza». Aggiunge Maria Nicola Matera: «I continui rinvii dei termini di approvazione del bilancio di previsione sono frutto di scelte governative certo evidenti e comprensibili, ma che porteranno tutti i Comuni italiani a dotarsi soltanto a fine anno di uno strumento che, per sua natura e per risultare efficace, andrebbe invece adottato ad inizio d’anno, rendendo oggettivamente impossibile una seria programmazione, diversamente da quanto anche a noi avremmo voluto». Conclude la vicesindaca: «Il periodo storico impone senso di responsabilità e ricerca costante dell’unità. Per questo, pure a fronte di affermazioni che non condividiamo, riteniamo fondamentale proseguire nel confronto con i sindacati, già a partire dal previsionale 2021: quella del dialogo era e resta per noi l’unica strada percorribile».
Gravina in Puglia, 6 Novembre 2020

Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS