Canile rifugio: individuata l’area destinata ad ospitare i randagi gravinesi

Bosco Difesa Grande: approvato il piano degli interventi per il 2021
31/12/2020
San Sebastiano: al via interventi supplementari
04/01/2021

Canile rifugio: individuata l’area destinata ad ospitare i randagi gravinesi
L’assessore Laico: “Prosegue il nostro impegno contro l’abbandono”

Individuata l’area da destinare alla realizzazione di un canile rifugio comunale. Questo è quanto deliberato dalla giunta comunale, presieduta dal sindaco Alesio Valente, su proposta dell’assessore delegato al randagismo, Giuseppe Laico. Un atto di indirizzo destinato agli uffici competenti, al fine di espletare tutti gli atti consequenziali per la realizzazione del progetto. La struttura sorgerà in un’area di proprietà dell’Ente e sarà funzionale alla custodia e all’adozione dei randagi, aprendo le porte ai cani già identificati e sterilizzati al termine del periodo di accoglienza presso il canile sanitario che non siano stati restituiti al legittimo proprietario, ceduti in adozione o reimmessi sul territorio. “Dopo l’apertura del canile sanitario – spiega l’assessore Laico – per noi è assai importante continuare nell’azione di sensibilizzazione dei cittadini con atti concreti, unitamente alla prevenzione del randagismo, condannando fermamente qualsivoglia atto di crudeltà nei confronti di qualsiasi animale d’affezione”.

Gravina in Puglia, 1 Gennaio 2021
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS