Consiglio Comunale: tra i punti in discussione la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki

Sei nuove unità cercansi per il Comune di Gravina
26/03/2021
Cimitero Comunale: nuova ordinanza del sindaco
31/03/2021

Consiglio Comunale: tra i punti in discussione la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki
L’assemblea si riunirà Martedi 30 in prima convocazione

Si terrà Martedì 30 e Mercoledì 31 Marzo, rispettivamente in prima e seconda convocazione, la seduta di Consiglio Comunale che prevede, tra i punti all’ordine del giorno, la proposta di conferire la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, rafforzando – così come già fatto da moltissime città italiane – la richiesta partita dal Comune di Bologna, di conferire la cittadinanza onoraria italiana per meriti speciali al ventisettenne di origini egiziane, studente presso l’Alma Mater di Bologna. A spezzare il filo di una promettente carriera accademica, votata agli studi di genere e dei diritti umani, la presa in custodia da parte dell’agenzia di sicurezza nazionale egiziana presso l’aeroporto di Monsoura. Seviziato, interrogato e sottoposto ad elettroshock ed inconsapevole di un pendente mandato d’arresto, Zaki è dal 7 Febbraio 2020 nelle carceri egiziane con l’accusa tra le tante, di incitamento alla protesta, violenza e terrorismo. “La vicenda di Patrick – commenta il primo cittadino Alesio Valente – ci ricorda quella di Giulio Regeni. Non si può e non si deve restare indifferenti di fronte ad una vita spezzata, di fronte ad un diritto leso o peggio, strappato con violenza, quello per un giovane di essere cittadino del mondo, quello di vivere libero la propria vita. Patrick e Giulio sono figli dell’Italia intera e potrebbero essere figli anche della nostra comunità che è ricca di talento e volontà di cambiare le cose. Per questo, confidando sulla massima partecipazione del consiglio tutto, intendiamo offrire il nostro appoggio ed il nostro impegno affinché anche la nostra voce possa unirsi al coro di quanti chiedono libertà per Patrick e verità per Giulio”.


Gravina in Puglia, 29 Marzo 2021
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS