Danni all’agricoltura: il Comune dalla parte degli agricoltori

Emergenza Covid-19: dal Comune un aiuto alle strutture educative
27/05/2020
I Servizi Demografici sbarcano sui social
01/06/2020

Danni all’agricoltura: il Comune dalla parte degli agricoltori
Cia e Coldiretti richiedono lo stato di calamità naturale
Sopralluogo dei funzionari della Regione Puglia

Nella giornata di mercoledì 27 Aprile, i funzionari del dipartimento Agricoltura della Regione Puglia, accompagnati dall’assessore Felice Lafabiana e dai referenti di Cia e Coldiretti, hanno effettuato alcuni sopralluoghi per verificare lo stato delle colture locali. L’ispezione è avvenuta in seguito alla richiesta inviata in Regione ed al Comune di Gravina in Puglia dalle associazioni di categoria, per l’ottenimento dello stato di calamità naturale. Misure straordinarie per risarcire gli agricoltori per i danni subiti in seguito alle gelate del 24 e 25 Marzo ed alla nevicata dello scorso 1 Aprile. “I danni ci sono e sono ingenti – commenta l’assessore Lafabiana – ho voluto accompagnare gli ispettori e supportare come sempre i nostri agricoltori che proprio in questo periodo purtroppo stanno facendo la conta dei danni subiti”. Colture orticole e frutticole, vigneti e seminativi, con cime, steli, germogli e fiori irrimediabilmente compromessi: “Un danno ingente per il nostro territorio, la cui economia ed identità si basa anche sui raccolti. E non soltanto a livello strettamente locale, le colture coinvolte si spalmano su un territorio più ampio, come Poggiorsini, Altamura, Santeramo, Corato e Trani. Dalle verifiche è emerso che gli estremi per l’accoglimento di tale richiesta ci sono e sono anche evidenti. Ovviamente continueremo a monitorare la situazione”.

Gravina in Puglia, 28 Maggio 2020
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS