Danni all’agricoltura: richiesto lo stato di calamità naturale

Convento di Santa Maria:  pubblicato il bando
07/06/2021
Rifugio “Marcuccio”: presto la nuova gestione
10/06/2021

Danni all’agricoltura: richiesto lo stato di calamità naturale
Effettuati sopralluoghi nei campi con agricoltori e  funzionari regionali

Il Comune si schiera dalla parte degli agricoltori. Nella giornata di Giovedì 10 Giugno i funzionari del Dipartimento Agricoltura della Regione Puglia, accompagnati dall’assessore municipale al ramo Felice Lafabiana, dai tecnici comunali e dai referenti di Cia e Coldiretti, hanno congiuntamente effettuato una verifica sullo stato delle colture locali.  L’ispezione è avvenuta in seguito alla richiesta inviata in Regione ed al Comune di Gravina in Puglia dalle associazioni di categoria, per l’ottenimento dello stato di calamità naturale. Misure straordinarie per risarcire gli agricoltori per i danni subiti in seguito alle gelate dell’ 8 Aprile scorso. “Da una prima verifica – commenta Lafabiana – risulterebbe compromesso circa il 70% del raccolto”. Colture orticole e frutticole, vigneti e seminativi, con cime, steli, germogli e fiori irrimediabilmente danneggiati. “Un danno economico assai ingente – prosegue Lafabiana – che va a sommarsi a quanto patito anche dai nostri agricoltori in questo periodo assai difficile” Conclude l’assessore: “Stando agli esiti dei primi controlli, sembrerebbero sussistere tutte le condizioni propedeutiche all’accoglimento delle istanze provenienti dal mondo agricolo. Continueremo a monitorare la situazione, per far sì che il percorso avviato giunga in fondo con celerità”.

Gravina in Puglia, 10 Giugno 2021

Comune di Gravina in Puglia

 

CORONAVIRUS