Due gravinesi Cavalieri della Repubblica italiana L’onorificenza conferita per l’impegno nel campo della medicina e per l’impegno militare

Raccolta differenziata: Lunedì 8 Novembre stop al servizio
04/11/2021
Gravina è tra i Comuni ricicloni
05/11/2021

Due gravinesi rispettivamente Cavaliere e Ufficiale della Repubblica italiana

L’onorificenza conferita per l’impegno nel campo della medicina e per l’impegno militare

Un medico ed un tenente colonnello dell’esercito italiano, entrambi gravinesi, insigniti Per alti meriti dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Si tratta di Salvatore Di Noia e Giovanni Urgo, distintisi in campo sociale, medico-scientifico e per lunghi e apprezzati servizi nella carriera militare. Di Noia, medico in attività dal 1963, perfezionatosi nei decenni successivi in medicina sociale, organizzazione dei servizi sanitari di base, bioetica, diritto sanitario, medicina della sessualità, agopuntura e medicina cinese, è tutt’ora membro della Commissione Invalidi Civili dei distretti di Bari, Altamura e Gravina in Puglia, già Cavaliere; è stato nominato Ufficiale. Urgo, invece, dopo un quarantennale servizio nelle forze armate, continua a garantire il proprio impegno attraverso la promozione di attività di aggregazione sportive, culturali: potrà ora fregiarsi del titolo di Cavaliere.
La cerimonia si è tenuta nel Salone degli Specchi della Prefettura di Bari nel pomeriggio di Giovedì 4 Novembre, presieduta dal Prefetto Antonia Bellomo, con la partecipazione delle più alte cariche militari e delle autorità civili. “Con la nostra presenza e la partecipazione all’iniziativa – commenta la vicesindaca Claudia Stimola – abbiamo voluto testimoniare non solo vicinanza, ma pure l’orgoglio di una intera comunità che si stringe attorno a due concittadini che con il proprio impegno incarnano l’eccellenza della nostra città. Ai due nostri concittadini vanno i nostri ringraziamenti per l’impegno sin qui profuso e il lavoro che ancora continuano a svolgere, con dedizione, per la comunità”.

Gravina in Puglia, 5 Novembre 2021

Comune di Gravina in Puglia 

 

CORONAVIRUS