Emergenza rifiuti: interviene la Regione Puglia

Chiusa per un incendio la discarica di Giovinazzo: da giovedì stop alla raccolta dei rifiuti
05/08/2015
Gravina? Una città del Sud che spera
07/08/2015

COMUNICATO STAMPA

Emergenza rifiuti: interviene la Regione Puglia
Nella giornata di domani la ripresa delle attività di raccolta
Ma fino alla mezzanotte di venerdì vietato gettare spazzatura nei cassonetti
In via precauzionale il sindaco dispone anche il rinvio del mercato quindicinale

La Regione Puglia sta predisponendo un’ordinanza che nella prima mattinata di domani sarà siglata dal presidente Michele Emiliano e resa esecutiva, per consentire al Comune di Gravina di conferire in via provvisoria i propri rifiuti solidi urbani nella discarica tarantina di Massafra.
Lo ha reso noto lo stesso presidente Emiliano in risposta alle sollecitazioni ed alle richieste di intervento avanzate dal primo cittadino gravinese, Alesio Valente. «Avverto il dovere – spiega Valente – di ringraziare Emiliano, che è stato l’unico interlocutore credibile ed attento: di fronte alla lentezza dell’Ato, che in due giorni non è riuscito a dare risposta concreta alle esigenze di tante città baresi costrette a far di conto con il blocco della discarica di Giovinazzo, il presidente della Regione ha scelto di imboccare la strada della responsabilità, facendosi carico di firmare un atto coraggioso, che ci consente di lasciarci alle spalle l’incubo dell’emergenza». Il provvedimento, attualmente in fase di elaborazione, per come comunicato personalmente dal presidente Emiliano sarà ufficialmente adottato venerdì mattina, così consentendo la ripresa delle attività di svuotamento dei cassonetti in città, bloccate da ieri (come pure a Corato e nella stessa Giovinazzo) a causa dell’incendio che martedì aveva colpito l’impianto giovinazzese, causandone la chiusura e bloccando così le operazioni di conferimento da parte dei tanti Comuni autorizzati allo sversamento. Tuttavia, pur essendo già programmata sempre nella giornata di domani la ripresa (anche con turni di lavoro implementati) della raccolta e dello svuotamento dei cassonetti, per ritornare alla normalità saranno necessarie almeno altre 24 ore. Situazione che ha portato il sindaco Valente ad adottare un’ordinanza con la quale viene disposto, in via precauzionale, il divieto di depositare rifiuti per strada e nei contenitori fino alla mezzanotte di venerdì 7 agosto. Disposto altresì il rinvio a data da destinarsi (e da fissarsi previa consultazione con le organizzazioni sindacali di categoria) del mercato quindicinale che avrebbe dovuto svolgersi domattina.
Emergenza dunque in fase di superamento, pure grazie all’impegno profusi dall’assessorato all’ambiente e dall’ufficio municipale ambiente ed alla collaborazione fornita dai cittadini, che in grandissima parte hanno raccolto l’invito a non disfarsi dei propri rifiuti in attesa della risoluzione della problematica. «A tutti i gravinesi – chiosa Valente – va il mio grazie per lo spirito di squadra dimostrato: una bella prova d’amore per la città».

Gravina in Puglia, 6 agosto 2015

Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS