Personale: nessuna fuga dal Comune

Talenti gravinesi: il sindaco premia lo scrittore Paternoster ed il manipolatore Piccininno
19/09/2018
Incontro aperto verso il PUMS: “Quali connessioni tra Parco dell’Alta Murgia ed ambito urbano di Gravina?”
17/11/2017

COMUNICATO STAMPA

Personale: nessuna fuga dal Comune
In due anni portate a termine 12 procedure di assunzione e altre 8 sono in corso
L’assessore Stimola: «La verità dei fatti smentisce polemiche anonime ed infondate»

«Una polemica infondata, che fa del male solo ai dipendenti comunali».
Così l’assessora al personale Claudia Stimola risponde alle accuse lanciate nei giorni scorsi all’indirizzo della macchina amministrativa comunale. «Negli ultimi giorni – spiega Stimola – si è assistito ad un virulento attacco, montato sulla presunta disaffezione dei dipendenti rispetto al Comune, radicandola artatamente nel numero di richieste di nulla osta presentate per partecipare ai bandi di mobilità: 4 istanze su una dotazione organica di oltre 100 unità. Questo, secondo alcuni, sarebbe l’indice di una fuga, ricondotta a inesistenti contrasti con l’amministrazione comunale, ignorando che situazioni simili, con percentuali ancor più alte, si registrano in tutti i Comuni pugliesi, in particolare dopo gli avvisi di recente pubblicati dalla Regione. Soprattutto, però, si omette di dire che non automaticamente ad ogni istanza consegue poi l’effettivo trasferimento e che comunque negare per principio il rilascio del nulla osta significa solo mortificare legittime e rispettabili aspirazioni professionali».
Altra, insomma, la realtà dei fatti, scritta nei numeri. «E’ appena il caso di ricordare – prosegue l’assessora – che fino al 2016, in virtù della legislazione all’epoca vigente, non si è potuto procedere ad assunzione alcuna. Negli ultimi due anni, tuttavia, da quando Governo e Parlamento hanno posto gli enti locali in condizione di poter tornare ad assumere sia pur entro determinati limiti, il nostro Comune s’è mosso tempestivamente, promuovendo la ricerca di personale attraverso l’obbligatoria, preventiva attivazione delle procedure di mobilità alle quali, in caso di esito negativo, può seguire l’indizione di pubblico concorso». Nei dettagli: «In 30 mesi – sottolinea Stimola – sono state assunte 12 unità, tutte attualmente in servizio con contratto a tempo indeterminato, assegnate agli uffici amministrativi e tecnici ed alla Polizia Municipale». E non è tutto, perché proprio in questi giorni, precisa l’assessora, «sono in fase di svolgimento ed ultimazione le procedure avviate per l’assunzione di altri 8 dipendenti a tempo indeterminato: due assistenti sociali, un istruttore direttivo amministrativo, un istruttore direttivo agronomo, un agente di Polizia Municipale, un geometra, un istruttore contabile, un addetto alla registrazione dati. Insomma, da qui a Dicembre le assunzioni effettuate nell’arco del biennio potrebbero superare le 20 unità, mentre sempre nello stesso periodo i nulla osta concessi e conclusi con trasferimento sono stati soltanto 2. Dovessimo stare nel campo dei numeri, dovremmo parlare di un saldo indubbiamente positivo, simbolo di un Comune che attrae. Ma poiché si parla di persone, e la questione non può essere trattata come mero problema di aritmetica, contrariamente a quanto qualcuno invece ritiene di dover fare, preferiamo ragionare in termini diversi e ringraziare i nostri dipendenti, che quotidianamente lavorano con spirito di sacrificio e tra mille difficoltà».
Conclude l’assessora Stimola: «Ogni altra considerazione appare superflua: quanto detto basta per evidenziare la strumentalità delle critiche mosse e rendere giustizia non solo alle capacità di programmazione della giunta comunale, ma anche all’ottimo lavoro portato avanti dagli uffici preposti: siamo impegnati a far sì che insieme si possa fare sempre di più e meglio, per offrire servizi sempre più efficienti alla comunità».

Gravina in Puglia, 20 Settembre 2018
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS