Progetto recupero acque reflue: le precisazioni della Quarta Commissione

Si asfalta via Garibaldi: strada chiusa al traffico dal 24 al 26 Settembre
23/09/2019
Benedetto XIII. Gli Orsini e le arti a Gravina
24/09/2019

Progetto recupero acque reflue: le precisazioni della Quarta Commissione
Il Presidente Domenico Calderoni interviene sulla vicenda

«Nessuna dimenticanza, nessuna omissione: incontri e confronto si terranno».
Il Presidente della Quarta Commissione consiliare “Verde, Bosco e Promozione del territorio”, Domenico Calderoni, interviene sul dibattito apertosi in relazione
al progetto di fattibilità tecnico-economica per il recupero delle acque reflue del depuratore comunale ed al loro riutilizzo per la prevenzione di incendi nell’area del Bosco Difesa Grande. «In proposito – sottolinea Calderoni – mi preme precisare che il tema è già stato oggetto, nei mesi scorsi, di una serie di audizioni promosse dalla stessa Commissione, tra le quali quella del progettista e dell’assessore ai lavori pubblici, all’esclusivo fine di conoscere i dettagli dell’iniziativa progettuale e fugare eventuali dubbi e perplessità sul suo impatto. Tale lavoro, tuttavia, non può certo considerarsi esaustivo». Il riferimento corre agli incontri – in particolare con il mondo dell’associazionismo locale – finalizzati al recepimento di opinioni e contributi in ordine all’adeguatezza del progetto e su eventuali integrazioni allo stesso, in grado di garantirne una ancor maggior aderenza ai principi di tutela dell’ambiente, nel rispetto del prioritario interesse collettivo. «Si tratta di un impegno chiaro, orientato al rispetto dei principi di trasparenza e partecipazione, assunto peraltro con la piena condivisione dell’Amministrazione comunale: eventuali passaggi burocratici consumati in questi giorni dagli uffici comunali non precludono né pregiudicano detta fase, che resta centrale ed imprescindibile. A breve, con la diramazione degli inviti alle associazioni e movimenti rappresentativi, certificheremo coi fatti la fondatezza di detto impegno, aprendo formalmente il dialogo sul tema».

Gravina in Puglia, 24 Settembre 2019
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS