Rilanciare i prodotti dell’enogastronomia locale

Gravina raccontata dalle telecamere di Geo
05/10/2019
Lunedì possibili temporali: allerta gialla
06/10/2019

Rilanciare i prodotti dell’enogastronomia locale
L’appello dell’assessore Laico: “A Natale in tavola i prodotti gravinesi”

Sostenere le produzioni locali a chilometro zero. Questo l’invito dell’assessore Giuseppe Laico, con delega alla promozione del settore agroalimentare, per incentivare l’acquisto di prodotti tipici gravinesi sostenendo le piccole e grandi aziende del comparto enogastronomico. “L’emergenza Covid – 19 – commenta Laico – ha messo a dura prova le nostre aziende. Soprattutto quelle che puntano sulla artigianalità e su processi di produzione unici, antichi, che costituiscono l’essenza della tradizione esclusivamente gravinese. Basti pensare al Pallone di Gravina, presidio Slow Food, o ancora ai Sasanelli, alle cartellalte, alla focaccia di San Giuseppe, primo prodotto a marchio De.Co.”, ovvero la Denominazione di origine comunale conferita ai prodotti tipicamente “Made in Gravina” che divengono, partendo dal processo di produzione sino alla realizzazione del prodotto finito, incarnazione e sintesi dell’intero territorio. “L’amministrazione comunale – conclude Laico – si è in questi anni impegnata nella valorizzazione delle peculiarità locali, basti pensare al Distretto del Cibo della città Metropolitana di Bari o ancora alle F.A.M.E. Roads, circuiti integrati tra territori con lo scopo, tra gli altri, di rilanciare il settore della cultura culinaria locale. Diventa adesso importante tutelare questo patrimonio, messo a dura prova dalle conseguenze economiche negative della pandemia”. Da qui l’appello: “Per la nostra spesa, ancor più per quella di Natale, scegliamo cibi e prodotti che siano diretta espressione della nostra storia. In questo modo, sosterremo le nostre produzioni e tante aziende, oltre ad un patrimonio anche storico inestimabile: Gravina, come amava definirla Federico II di Svevia, è ancora un giardino di delizie, un giardino che continuerà a fiorire anche nell’era del Coronavirus”.

Gravina in Puglia, 15 Dicembre 2020
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS