Targa di benemerenza al karateka Giuseppe De Lucia

In Fiera un’area riservata alla promozione dei prodotti a km zero
25/01/2019
L’amministrazione comunale al fianco degli agricoltori
28/01/2019

Targa di benemerenza al karateka Giuseppe De Lucia
Il giovane atleta gravinese medaglia d’argento ai CNU ricevuto in Comune
Il vicesindaco Matera: «Orgogliosi di lui: è un esempio per l’intera comunità»

Ai Campionati nazionali universitari, svoltisi a Campobasso lo scorso Maggio, per il secondo anno consecutivo si era aggiudicato l’argento nel karate, andando ad arricchire il medagliere dell’Università degli Studi di Roma Foro Italico. Un risultato eccezionale, legato con orgoglio al nome della sua Gravina. Per questo l’amministrazione comunale ha scelto di premiarlo.
Giuseppe De Lucia, karateka di 24 anni, nei giorni scorsi è stato ricevuto a Palazzo di Città dal vicesindaco con delega allo sport, Maria Nicola Matera. Invitato dall’amministrazione comunale (assente il sindaco Alesio Valente per concomitanti impegni istituzionali), l’atleta gravinese cresciuto tra le fila dell’ASD Karate Gravina ha ripercorso i suoi successi, ad iniziare dall’ultima, più recente medaglia conquistata nella categoria di combattimento “kumite – 94 kg”. «Quando un atleta consegue un risultato importante come questo – ha commentato il vicesindaco – si può toccare con mano la sintesi perfetta della genuina soddisfazione che si ottiene soltanto con grande impegno e dedizione». Quindi ha aggiunto: «Il tuo percorso sportivo e di vita, i risultati ottenuti e quelli che verranno sono e saranno motivo di soddisfazione per tutta la comunità, soprattutto perché abbiamo così occasione di portare alla ribalta una disciplina sportiva antica ed affascinante come il karate. Ancor più importante è aver unito tutto ciò alle radici gravinesi, nel segno dell’appartenenza alla comunità. Un motivo di vanto per tutti noi».
In coda, la consegna della targa e l’arrivederci a presto, al prossimo trionfo.

Gravina in Puglia, 25 Gennaio 2019
Ufficio Stampa
Comune di Gravina in Puglia

CORONAVIRUS